9 December 2019

Italia nel mirino delle PIOGGE almeno fino al 20 novembre

Siamo di fatto entrati ormai da diversi giorni entro un regime di persistenza meteorologico caratterizzato dalla presenza quasi stazionaria di una circolazione depressionaria di ampio respiro. E’ una situazione diametralmente opposta a quella in cui molto più spesso ci troviamo e che vede dominare interminabili periodi anticiclonici con tempo stabile e temperature sopra le medie.

La modellistica numerica, esaminata in chiave probabilistica, ci mostra che questo regime di persistenza perturbato proseguirà ancora per almeno una settimana. La scadenza temporale massima arriva sino al prossimo 20 novembre e da qui ad allora l’Italia intera si troverà in condizioni di sovrabbondanza di pioggia, un surplus pari anche a quattro volte la media climatologica del periodo, già elevata di suo, dato che novembre è uno dei mesi più piovosi dell’anno.

La sommatoria degli accumuli di pioggia stimati nei prossimi sette giorni (dal 13 al 20 novembre) indica valori potenzialmente notevoli, anche superiori a 250 millimetri al nord e in Toscana, con punte anche fino a 300 millimetri in Friuli Venezia Giulia e in Liguria. La Sicilia, regione dove nel complesso pioverà meno rispetto alle altre regioni, cadranno comunque tra i 60 e gli 80 millimetri di pioggia, un quantitativo in questo caso non molto lontano dalla media climatologica.

Luca Angelini

Powered by Siteground