25 October 2020

Italia sotto il polverone del Sahara

Strappate a forza dalle roventi superfici del Sahara, le fini polveri del deserto si sono messe in viaggio verso l’Italia, trasportate da forti venti di Scirocco in quota. Il risultato è evidente: la nostra atmosfera si è opacizzata colorandosi di quella tipica tinta giallastra/rossastra che contraddistingue l’invasione di aria sahariana.

Ora, laddove non ci sono precipitazioni, principalmente sul nostro centro-sud, il carico polveroso rimane in sospensione, mentre sulle nostre regioni settentrionali viene catturato dalle gocce di pioggia e si sta depositando al suolo in modo anche vistoso.

Anche in quota sulle Alpi, dove sta nevicando copiosamente, le precipitazioni colorate stanno conferendo alle superfici una tinta terrosa che poco si confà alla candida neve fresca e che, soprattutto, risulta deleteria per la conservazione del manto nevoso per via dell’annullamento del benefico effetto albedo.

Luca Angelini

Powered by Siteground