4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

La notte più FREDDA? non la prossima, ma quella tra domenica e lunedì

Altro giro, altra fiumana di aria fredda direttamente dal Circolo Polare Artico verso il Mediterraneo e l’Italia. Il fatto che questa corrente fredda non si sia inserita entro una situazione ciclonica sufficientemente ampia anche nei bassi strati, ne ha limitato la fenomenologia, leggi nevicate.

Fatto sta che l’aria fredda c’è ma, considerando le caratteristiche marittime della stessa, dovremo anche tenere conto che si farà sentire a partire dalle quote superiori, poi anche nei bassi strati.

Per questo, le temperature più basse, si percepiranno paradossalmente quando l’afflusso freddo sarà alla fine, ossia quando il vento inizierà a diminuire, lasciando spazio alla risposta nostrana con inversioni termiche e quant’altro.

Per questi motivi la notte più fredda non sarà la prossima, quella tra sabato 16 e domenica 17 dicembre, ma la successiva, quella tra domenica 17 e lunedì 18.

La cartina in alto (click per aprirla), ci mostra le temperature calcolate dal modello americano GFS in versione LAM (alta risoluzione,. piccola scala) proprio per la notte su lunedì: guardate le temperature sotto lo zero che potranno caratterizzare il quadro termico nelle zone interne, non solo del nord, ma anche del centro e in parte pure del sud e della Sardegna.

Sono valori ampiamente al di sotto della media, valori che poi nella successiva giornata di lunedì tenderanno temporaneamente ad addolcirsi, salvo poi ricadere, se tutto andrà come previsto, tra martedì 19 e mercoledì 20, ma sempre con la stessa modalità. Ne riparleremo.

Luca Angelini

La notte più FREDDA? non la prossima, ma quella tra domenica e lunedì