15 October 2019

La notte più FREDDA

Sta per arrivare la notte più fredda da inizio stagione. La sedimentazione dell’aria fredda affluita i giorni scorsi sta dando i suoi frutti, coadiuvata dal basso contenuto di umidità e dai cieli sereni. Durante le lunghe ore notturne infatti la perdita di calore per irraggiamento da parte del suolo raffredda a sua volta gli strati bassi dell’atmosfera creando un cuscino denso e sempre più spesso.

Per questi motivi le temperature minime della notte tra martedì 11 e mercoledì 12 dicembre saranno decisamente basse su tutta l’Italia, quasi ovunque al di sotto della media.

Al nord i valori si porteranno quasi ovunque al di sotto dello zero, fatta eccezione per le zone costiere, con valori negativi anche a due cifre nelle Alpi. Valori sotto lo zero anche su tutte le zone interne del centro-sud, mentre qualche grado in più si avrà sulle Isole Maggiori e in Salento, dove l’influenza del mare riuscirà a mitigare, per quanto possibile l’aria della notte.

Nella notte successiva, quella su giovedì 13, si assisterà invece ad un rialzo dei valori lieve per copertura del cielo al centro-nord, più marcato al sud dove insorgeranno venti meridionali, precursori di un cambiamento che si attuerà poi nei giorni successivi.

Luca Angelini