19 July 2018

La spaventosa TEMPESTA che investì e devastò Rimini l’8 giugno 1964

E’ stata catalogata come una delle più violente tempeste che nel XX secolo interessò la Riviera Adriatica.

Mario Cervi, corrispondente all’epoca del Corriere della Sera, ospite del Grand Hotel di Rimini descrisse così l’evento ” ….vi era un caldo afoso insopportabile, il cielo era coperto ma non minaccioso; improvvisamente una nube plumbea proveniente dal mare cominciò a correre verso la costa a velocità incredibile e in pochi istanti si scatenò il finimondo”; erano da poco passate le 19.00 quando le raffiche di vento registrate dall’osservatorio meteorologico dell’aeroporto di Rimini Miramare toccarono i 58 nodi corrispondenti a 104,4 Km/h ,(undicesimo grado Beaufort). Alle 19.30, sotto la spinta del vento, un muro d’acqua di oltre due metri si alzò dal mare, scavalcò la spiaggia e si riversò sul Riminese cancellando gli stabilimenti balneari e devastando alberghi, negozi e abitazioni lungo tutta la fascia prospiciente il litorale; numerose imbarcazioni furono scaraventate sulle banchine dei porti e frammenti delle attrezzature degli stabilimenti balneari furono ritrovate a parecchi chilometri dalla spiaggia”, addirittura a Cattolica un peschereccio entrò nella sala da pranzo di un hotel ubicato nella prima fila sul Lungomare.

E’ stata una delle giornate più spaventose per la riviera: da Cesenatico a Cattolica era tutto devastato. Si calcolò, per l’occasione, che il danno subito ammontasse a 2 miliardi delle vecchie lire.

La ricostruzione meteo vide tutto partire dal ritiro di una figura anticiclonica nord-africana che aveva caratterizzato i giorni precedenti con temperature molto elevate e tassi di umidità altissimi L’8 giugno un fronte freddo di origine atlantica raggiunse le Alpi prima di rientrare dalla porta adriatica e irrompere con violenti temporali dal mare verso le coste romagnole in serata. Oltre la Romagna, dove si manifestarono i danni più gravi, risultarono interessate dai nubifragi la bassa pianura bresciana, la zona del Lago di Garda, il Trentino e tutta la fascia costiera da Venezia ad Ancona.

Ulteriori informazioni su emiliaromagnameteo.com.

Report Luca Angelini

La spaventosa TEMPESTA che investì e devastò Rimini l’8 giugno 1964

Lo spaventoso TORNADO che investì e devastò Rimini l’8 giugno 1964