25 October 2020

L’anticiclone? Potrebbe cedere la prossima settimana

Più che un cedimento sarebbe corretto parlare di “ricollocazione”. Un generale rallentamento delle correnti portanti, previsto dalla modellistica numerica a partire dal prossimo weekend (18-19 gennaio) causerà una profonda ondulazione del flusso, che si dovrebbe attuare in tre passi.

  1. Cedimento dell’attuale cellula anticiclonica e inserimento sul Mediterraneo centrale di una saccatura atlantica.
  2. Elevazione di un nuovo promontorio anticiclonico in Atlantico, con sviluppo meridiano verso Islanda/Scandinavia.
  3. Risposta fredda con ulteriore approfondimento dei campi di bassa pressione sul’Italia.

Se la manovra andasse effettivamente in porto (al momento si tratta solo di una ipotesi) il tempo sul nostro Paese potrebbe subire un generale cambiamento e intraprendere pertanto nell’ultima decade del mese, un andamento un po’ più invernale. Seguite tutti gli aggiornamenti.

Luca Angelini

Powered by Siteground