20 October 2020

L’Australia verso un’ondata di calore senza precedenti, previsti picchi fino a 50 gradi

L’Australia si appresta a vivere una delle settimane più calde della sua storia. Il Bureau of Meteorology ha reso noto che “Probabilmente su una vasta area del Paese, da mercoledì 18 in poi, avremo temperature superiori ai 45 gradi”. I valori si attesteranno per molti giorni mediamente 12-16°C al di sopra della media stagionale (già elevata di suo visto che là siamo all’inizio dell’estate).

La città di Oodnadatta, situata a circa 873 chilometri a nord di Adelaide e a circa cinque ore di auto dalla città mineraria di Coober Pedy, detiene attualmente il record della temperatura più alta mai registrata di 50,7 ° C, risalente al lontano 1960. Ebbene questo record potrebbe essere stracciato giovedì 19 dicembre nel Riverland dell’Australia meridionale, così come anche il record relativo alla temperatura media più alta per l’Australia nel suo insieme, che attualmente è di 40,3°C e risale al gennaio del 2013. Da segnalare anche i 46°C previsti sabato 21 a Sydney e i 43 ° C, sempre nel prossimo weekend, a Canberra.

Intanto Darwin ha già battuto il record di dicembre per il numero di giorni trascorsi con temperature superiori a 35 gradi e i dati ufficiali mostrano che il 2019 è sulla buona strada per essere uno degli anni più caldi e secchi in assoluto in Australia. Questa situazione di caldo estremo e siccità prolungata alzeranno anche l’asticella per il rischio di propagazione degli incendi, soprattutto nel sud-est dell’Australia. Il quadro si andrebbe a sommare al già desolante fatto di cronaca in cui è emerso che in queste ultime settimane oltre 700 abitazioni sono state distrutte da incendi boschivi nel solo Nuovo Galles del Sud.

Report Luca Angelini

Powered by Siteground