22 October 2020

L'autunno? Pronto a sparire sino a fine mese

Dopo lo smacco subito da parte delle correnti fredde settentrionali, all’anticiclone rimangono ancora sei vite per imporsi sul nostro autunno e, a quanto pare, non disdegnerà di utilizzarle.

Mentre i resti dell’ex-ciclone tropicale Gonzalo si areneranno sulla regione balcanica, il flusso perturbato principale in uscita dal continente nord-americano tornerà a ricomporsi, generando una evidente accelerata a partire dai cieli atlantici in direzione del nord Europa. La manovra prenderà il via già da venerdì 24, ma sarà dal successivo fine settimana che potremo apprezzarne i risvolti anche sul nostro Paese, con un progressivo rialzo del geopotenziale e quindi con il ripristino di condizioni anticicloniche.

spaghi 31 ottobreMa andiamo allora a capire quali saranno questi risvolti. Tanto per iniziare l’alta pressione sarà garanzia di condizioni atmosferiche in miglioramento su tutto il Paese, ma soprattutto al centro-nord, una garanzia che sembra aver i crismi giusti per allungare sino alla fine di ottobre, riportando condizioni climatiche gradevoli, con temperature appena al di sopra della norma.

Per contro il nostro meridione e le Isole Maggiori potranno venire interessate a tratti da condizioni di lieve instabilità, per via di infiltrazioni fresche e instabili legate ad un pozzo di bassa pressione ancorato ai Balcani, in modo particolare intorno al 28-29 ottobre. Il tutto dovrebbe comunque risolversi con qualche acquazzone occasionale. Sembra invece non aver seguito il transito della coda di una perturbazione atlantica, diretta verso il nord Europa e che, a prima vista, avrebbe invece potuto generare qualche disturbo sul nostro settentrione tra domenica 26 e lunedì 27.

 

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.