19 September 2017

Le piogge “normali”? Non esistono più

Titolo palesemente provocatorio ma che nascone un nocciolo di verità sul quale vi invito a riflettere.

Per farlo colgo l’occasione concessami da un gentile lettore, che ha messo a disposizione la sua testimonianza riguardo quanto accaduto nella giornata di giovedì 7 settembre nel Napoletano, una situazione ampiamente prevista, anche su questo sito (ma potremmo benissimo parlare anche dell’alluvione a Livorno piuttosto come delle molte altre criticità legate alla passata di maltempo ancora in atto).

Un Golfo di Napoli irriconoscibile. Guardate (figura qui a fianco, fare click per aprirla) quanto e come ha piovuto, dopo mesi di siccità!

Accumuli giornalieri di oltre 100mm d’acqua, dei quali la maggior parte nel giro di poche ore e su zone circoscritte. Siamo al limite dell’alluvione lampo.

L’impatto sul territorio, già fragile di suo, è stato dirompente.

A questo va aggiunto che tutta la zona è fortemente urbanizzata – “forse” troppo -, il che determina naturalmente ulteriori rischi di tipo idro-geologico come conseguenza di eventi estremi come quello accaduto.

Possibile che debba ormai piovere quasi solo in questo modo?

Ovviamente sono stati inevitabili danni e disagi. Sono situazioni di cui chi ci governa e amministra dovrebbe prendere coscienza e invece… Ringrazio Nico d’Agostino per il materiale messo a disposizione

Luca Angelini

Le piogge “normali”? Non esistono più