4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

Le possibili (deboli) nevicate a bassa quota di giovedì 22 e venerdì 23 al nord

Giusto un appunto da tenersi a mente come anticipazione per quanto riguarda la possibilità che il vortice attualmente in azione sull’Italia possa spingere il suo ventaglio nuvoloso e di precipitazioni non solo sulle regioni centro-meridionali, dove attualmente è in azione, ma anche su quelle settentrionali.

In altre parole, l’approfondimento di questa struttura e la contestuale lieve migrazione del suo nucleo centrale verso nord, dal Tirreno meridionale verso le nostre regioni centrali, darà modo alle nubi e alle precipitazioni di guadagnare in parte anche le nostre regioni settentrionali. Qui una tipica confluenza tra i venti di Bora in rientro dalla porta adriatica e il cuscino freddo ma inerte padano, darà le forme ad un corpo nuvoloso che poi, spingendosi a ritroso verso ovest, andrà ad organizzare precipitazioni sparse che dall’Emilia Romagna (regione favorita da questo tipo di situazioni) si estenderanno al Triveneto, poi anche a Lombardia, Piemonte, versante padano dell’Appennino Ligure, valli limitrofe e bassa Valle d’Aosta.

La presenza di aria fredda e relativamente asciutta nei bassi strati favorirà l’abbassamento del limite delle nevicate sino a quote collinari, se non a tratti anche di pianura. Su quest’ultimo aspetto torneremo nei prossimi aggiornamenti, per ora basti sapere che:

GIOVEDI 22 la probabilità di precipitazioni sarà elevata sull’Emilia Romagna e sul Cuneese, specie a ridosso delle aree appenniniche e pedemontane. Su queste zone non si esclude già qualche locale episodio di neve sino in pianura (dobbiamo però confermare!!). Probabilità media su Venezie, pianura lombarda e resto del Piemonte.

VENERDI 23 la probabilità di precipitazioni aumenta, sia in valore assoluto che in estensione. Con essa aumenta anche la probabilità di assistere a qualche spruzzata di neve non solo in collina, ma a tratti anche in pianura su Emilia, Lombardia, Piemonte e bassa Valle d’Aosta.

Luca Angelini

Le possibili (deboli) nevicate a bassa quota di giovedì 22 e venerdì 23 al nord