4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

Le possibili (deboli) NEVICATE delle prossime ore sulle regioni di nord-ovest

Ricordate la postilla che avevamo lasciato aperta al termine del nostro ultimo VIDEO meteo, quello di venerdì sera? Ebbene, ora possiamo confermare l’eventualità che si stava già delineando e che poggia le basi sull’afflusso di aria fredda dai quadranti orientali, aria fredda richiamata da un vortice in risalita dalla penisola Iberica.

Ebbene, stando alle ultimissime elaborazioni, questo vortice invierà una perturbazione che tra domenica sera e lunedì si disporrà a ventaglio sui nostri bacini di ponente, risultando più attiva sulle regioni di nord-ovest. Dalle carte risulta ben visibile il tipico “naso padano“, una figura barica che testimonia l’accumulo di aria fredda, in contrasto con un piccolo minimo sul mar Ligure, che provvede ad apportare aria umida sufficiente allo sviluppo di precipitazioni.

Per questi motivi le nubi andranno addensandosi nel corso di domenica sera allorquando potremo assistere alle prime precipitazioni partendo dalla Liguria. Nella notte e nella successiva giornata di lunedì 5 febbraio estensione graduale delle stesse anche a Piemonte, bassa Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia occidentale e settore prealpino veneto.

La quota neve si attesterà mediamente tra 300 e 500 metri, ma potrà scendere a intermittenza e a carattere temporaneo anche in pianura e spingersi a tratti anche sulla costa savonese e del ponente genovese nel casi di eventuali rovesci. Non si esclude pertanto che si possa assistere a qualche spruzzata di neve (spruzzata=nevicata di modesta entità, senza alcun riferimento ad eventuali accumuli al suolo) su città come AostaTorino, Milano, Piacenza, Genova e Savona.

Seguite l’evoluzione con tutti gli strumenti messi a disposizione dal nostro sito web: Radar, Satellite, Osservazioni real time, Webcam live e molto altro.

Luca Angelini

Le possibili (deboli) NEVICATE delle prossime ore sulle regioni di nord-ovest