30 November 2020

Le zone a rischio TEMPORALI nella giornata di sabato

Un flash di aggiornamento riguardo la possibilità di fenomeni temporaleschi in occasione del transito perturbato già ampiamente previsto per la giornata di sabato 6 maggio sulle nostre regioni centro-settentrionali.

Da quanto emerge dalle più recenti elaborazioni numeriche, con particolare riferimento ai cosiddetti “indici temporaleschi”, si conferma la possibilità che il maltempo possa proporre anche episodi intensi e di tipo convettivo (temporali), ma non solo al nord, bensì anche su parte del centro: Toscana, Umbria, Marche e Lazio.

Le aree soggette a questa possibilità sono ben rappresentate dalla cartina allegata in figura, prodotta da Estofex; come potete notare l’area “rossa” comprende le regioni centrali e l’Emilia Romagna, settori dove pertanto nelle prossime ore saranno possibili gli spunti temporaleschi più vigorosi, principalmente a carattere sparso, ma accompagnati da precipitazioni anche abbondanti.

Non risulta particolarmente elevato il rischio di fenomeni tornadici, anche se non sono da escludere brevi episodi locali, mentre sussiste un rischio moderato di grandinate ed elevato di improvvisi colpi di vento.

Vi faccio notare inoltre che l’area a rischio temporali racchiude non solo i settori citati, ma anche ovviamente tutto il settentrione d’Italia e anche il nord della Sardegna, dove l’aria fresca atlantica verrà ai ferri corti con quella più calda che preme risalendo dal nord Africa. Sull’Isola questi temporali si sono già verificati nella seconda parte della notte e non dovrebbero replicare invece per il resto della giornata.

Luca Angelini 

Le zone a rischio TEMPORALI nella giornata di sabato