9 December 2019

Lorenzo, l’uragano delle Azzorre, punta l’Europa

Laggiù in quella porzione di oceano Atlantico dove normalmente dominano le calme tropicali, in questi giorni sta transitando uno dei più potenti uragani mai visti all’altezza delle isole Azzorre. Seguendo i percorsi di volta in volta tracciati dalle temperature superficiali dell’acqua più elevate, e quindi più favorevoli al suo sostentamento, il ciclone tropicale si avvicina sempre più all’Europa.

Nelle ultime ore il ciclone è stato classificato uragano di categoria 4, con venti compresi fra 185 km/ora e 222 km/ora. Il perno della struttura tende a spostarsi verso nord-nord-ovest. Per la mattina di lunedì 30 settembre sono previsti venti compresi fra 166 km/ora e 203 km/ora.

La traiettoria precisa al momento non è ancora ben definita, anche se alcuni scenari lo fanno addirittura sfondare a metà settimana sull’Europa occidentale tra la Francia e le Isole Britanniche, l’asse medio di sviluppo pare debba puntare più a nord, in direzione dell’Atlantico settentrionale.

In entrambi i casi il vortice avrà senz’altro un ruolo nella modifica dell’impianti circolatorio anche sul comparto euro-mediterraneo. Nei prossimi giorni vedremo in che modo e con quali conseguenze.

Luca Angelini

Powered by Siteground