23 July 2018

Lunedì 07 maggio, l’acquazzone dietro l’angolo su…

Aggiorniamo la situazione meteo della giornata sulla base delle ultimissime elaborazioni numeriche fornire dai Centri di Calcolo, che confermano in sostanza quanto avevamo anticipato nel nostro precedente approfondimento. L’alta pressione che punta verso l’Europa centrale attiva un flusso di correnti da est che trasportano aria nel complesso piuttosto instabile, la quale poi viene richimata da un relativo centro di bassa pressione sul Mediterraneo centrale.

Proprio in seno a queste correnti instabili sta la chiave di volta per comprendere il tempo, non solo di lunedì 7 maggio, ma anche di tutta la settimana, almeno sino a giovedì 10. Tempo caratterizzato da una generale variabilità che concederà ampie e durature schiarite, ma anche annuvolamenti e occasionali rovesci. Questo ultimi, allo scopo di un corretto inquadramento previsionale, andranno individuati giorno per giorno.

Partiamo allora con LUNEDI che vede attivarsi fin dal mattino annuvolamenti ed elevata probabilità di rovesci su Piemonte e bassa Lombardia, rovesci (anche temporaleschi) dovuti al transito notturno di un nucleo di aria fresca in quota. Con il passare delle ore il riscaldamento solare andrà a dar man forte a questa instabilità potenziale un po’ su tutto il Paese, con la costruzione di annuvolamenti su tutto il settore alpino, prealpino appenninico e pre-appenninico sino alla Basilicata.

La probabilità di acquazzoni pomeridiani è ben rappresentata dalla cartina in figura (click per aprirla) e interesserà per il nord , principalmente Piemonte, bassa Valle d’Aosta Lombardia occidentale e settentrionale, entroterra ligure, Emilia occidentale e intera fascia appenninica regionale sino alla Romagna, Trentino, Alto Adige, alto Veneto e, anche se in misura minore, il Friuli e la Venezia Giulia. Passando al centro e al sud, l’ombrello potrà tornare utile su Toscana, Umbria, Lazio, entroterra marchigiano, abruzzese, molisano, pugliese, Campania e Basilicata. Il tratto a maggior rischio di temporali si troverà a cavallo del tratto appenninico tra Lazio, Abruzzo e Molise.

In serata fenomeni in attenuazione su quasi tutti i settori, d eccezione delle Alpi occidentali tra Piemonte e Valle d’Aosta dove assisteremo alla probabilità di ulteriori brevi e locali acquazzoni.

Luca Angelini

Lunedì 07 maggio l’acquazzone dietro l’angolo su