Lunedì 10 freddo, ventoso con nevicate a bassa quota sul medio Adriatico e al sud

La perturbazione giunta domenica sull’Italia ha prodotto un minimo di pressione che nelle prossime ore si trasferirà dal Tirreno allo Ionio richiamando ulteriore aria fredda sull’Italia. A seguire graduale aumento della pressione a partire dal nord.

LUNEDI 10 GENNAIO al mattino rasserenamenti al nord-ovest, con banchi di nebbia congelante in val Padana anche associati ad estese brinate. Su est Lombardia, Triveneto, centro, sud e Sardegna annuvolamenti anche estesi, che potranno dar luogo a precipitazioni intermittenti su Marche, Abruzzo, sud e zone interne della Sardegna. Fenomeni più diffusi e generosi sui versanti tirrenici della Sicilia e della Calabria. Nevicate fino a 200-400 metri al centro, 500-600 metri al sud, fino a 700 metri sull’Isola. Nel pomeriggio rasserena su quasi tutto il nord, ulteriore occasioni per rovesci sparsi su medio Adriatico e meridione, con quota neve ai livelli indicati. Venti fino a forti da nord, mari agitati, temperature stazionarie su valori al di sotto della media del periodo.

MARTEDI 11 GENNAIO un po’ di variabilità su medio Adriatico e meridione. Altrove soleggiato. Ventoso con mari agitati. Temperature ancora al di sotto della media.

Luca Angelini