24 May 2019

Lunedì 13 instabile con rovesci su Adriatiche e Meridione

Prosegue l’azione destabilizzante del vortice ciclonico giunto nel weekend sull’Italia e ora stabilitosi a cavallo delle nostre regioni meridionali. Questo è pertanto il quadro previsionale per LUNEDI 13 MAGGIO.

Al mattino rasserenamenti su Valle d’Aosta, Piemonte occidentale, Campania e Sicilia, altrove annuvolamenti irregolari, più compatti lungo le regioni adriatiche e sul resto del sud, dove potranno aversi anche piogge. Quota neve attesa in Appennino a partire da 1.800 metri. I fenomeni risulteranno più probabili su Emilia, Romagna, Umbria, Marche, Lazio e su tutto il sud peninsulare, Campania esclusa (che al momento si troverà nell’occhio del ciclone.

Nel pomeriggio spazi di sereno all’estremo nord-ovest, rovesci su Emilia, Romagna, Marche, Abruzzo e su tutto il sud. Qualche acquazzone non esclusa anche sul Triveneto, specie in montagna, e in Sardegna, altrove variabilità e prevalenza di tempo asciutto. Si segnala che la Protezione Civile ha confermato lo stato di allerta arancione per rischio idrogeologico e idraulico su Emilia, Romagna e Marche.

Ventilazione sostenuta da nord in quota sulle Alpi, da nord-est su Venezie, centro e Sardegna, molto mossi l’Adriatico settentrionale e sui bacini occidentali settori largo. Temperature inferiori alla media del periodo.

Situazione analoga anche per la giornata di martedì 14 maggio, ma con tendenza ad attenuazione dei fenomeni sull’Emilia Romagna.

Luca Angelini

Powered by Siteground