27 November 2020

Lunedì 8 MALTEMPO su nord-ovest e Venezie, altrove nubi, schiarite e mitezza

Il vortice che avevamo previsto prendere posto sulla penisola Iberica sta giungendo a maturazione. Dovendosi staccare dalla struttura generatrice, il rotore depressionario rallenterà la sua corsa e per questo nella giornata di lunedì, riuscirà ad interessare soprattutto le nostre regioni di nord-ovest, segnatamente Piemonte, Valle d’Aosta e Ponente ligure. Da non sottovalutare l’azione parallela profusa dallo Scirocco che, risalendo lungo l’Adriatico, andrà a generare precipitazioni anche su Veneto e  Friuli Venezia Giulia.

Su tutte queste zone sono attese le precipitazioni più significative, che potranno anche risultare abbondanti. La neve, come abbiamo ampiamente approfondito in questo articolo, sarà protagonista sui rispettivi settori montuosi a partire però da 1.200-1.500 metri. Non ci troviamo infatti sotto un’irruzione fredda, ma da una massa di aria relativamente mite in risalita dal nord Africa. Le forti precipitazioni su questi settori saranno dovute proprio ai venti di Scirocco, notoriamente miti e umidi.

Nella cartina sopra (click per aprirla) la probabilità delle precipitazioni, qui a fianco gli accumuli stimati in 24 ore.

E sul resto dell’Italia cosa accadrà?

Sul resto del nord avremo cieli grigi e tempo uggioso, con nebbie in pianura, mentre al centro, al sud e sulle Isole Maggiori si avranno alternanza di annuvolamenti e schiarite, in un contesto decisamente ventoso, ma mite e con mari agitati.

Lunedì sera le precipitazioni guadagneranno però tutto il nord, ad eccezione della pedemontana emiliana orientale e della Romagna. poi passeranno direttamente al centro e al sud tra martedì 9 e mercoledì 10. Approfondiremo nei prossimi aggiornamenti.

Luca Angelini

Lunedì 8 MALTEMPO su nord-ovest e Venezie, altrove nubi, schiarite e mitezza