Lunedì 9 piogge su buona parte del centro-nord e non solo…

La prima di una lunga serie di perturbazione fa da apripista ad una fase di tempo instabile che bersaglierà le nostre regioni settentrionali – e in parte anche quelle centrali – per buona parte della prossima settimana. I giochi di fatto sono già aperti, visto che la stessa perturbazione ha già investito (da domenica sera) la Sardegna e lunedì procederà verso la Penisola.

Preceduta da venti di Scirocco e seguita da venti di Libeccio, la perturbazione che abbiamo individuato porterà lunedì una giornata grigia su molte regioni dell’Italia. Così, mentre la Sardegna che avrà già fatto la sua parte durante la notte, ripartirà con ampie schiarite soleggiate, lasciandosi tutto alle spalle, il nord, il centro e probabilmente anche Molise e Campania, inizieranno la settimana con l’ombrello in mano.

Solo l’estremo nord-est inizierà la giornata (di lunedì) con tempo incerto e residue schiarite, questo perchè il guasto si manifesterà a partire dal pomeriggio.

A conti fatti, nelle prime 12 ore della giornata (Sardegna a parte) le piogge più abbondanti sono attese su Piemonte, Liguria, Appennino emiliano, Toscana e Lazio. A seguire acqua a catinelle un po’ su tutto il comparto alpino, prealpino, Appennino emiliano, Toscana, Umbria ed entroterra marchigiano. In 24 su alcune delle zone citate si potrebbero anche superare i 60-70 millimetri d’acqua. Acqua che in montagna sarà invece neve, oltre una certa quota, mediamente 1.500-1.600 metri.

Fenomeni in attenuazione nel corso della serata.

Luca Angelini

Lunedì 9 piogge su buona parte del centro-nord e non solo