4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

Lunedì all’insegna del tempo instabile su est Alpi, Abruzzo e meridione

Una circolazione di bassa pressione è rimasta isolata dal flusso principale ed ora si pone nel bel mezzo del Mediterraneo ricoprendo soprattutto l’Italia meridionale. Sarà infatti su queste regioni che nella giornata di lunedì 3 aprile il tempo si manterrà complessivamente instabile. Si avranno rovesci sparsi, locali temporali e nevicate in montagna a partire da 1.800 metri circa.

Le correnti che alimentano questo vortice agiranno in mattinata anche sulla Sardegna, salvo lasciar spazio al bel tempo dal pomeriggio. Le stesse correnti si presenteranno a fasi alterne anche sulle regioni del medio versante adriatico, in particolare l‘Abruzzo e comunque le zone interne e montuose dell’intera dorsale appenninica nel corso del pomeriggio. Episodi piovosi comunque decisamente occasionali.

Sempre nel corso della giornata, soprattutto nel pomeriggio e in serata, l’avvicinamento di una perturbazione dall’Europa centrale determinerà un’accentuazione dell’instabilità atmosferica anche lungo i settori orientali delle Alpi con qualche rovescio possibile, nevoso a partire da 1.700.1.800 metri. Probabilmente interessati i settori orientali lombardi, ma soprattutto Trentino, Alto Adige e alto Veneto, un po’ più marginalmente Friuli e Venezia Giulia.

Questa perturbazione poi attraverserà tutta l’Italia a metà settimana determinando un calo delle temperature soprattutto sull’Italia centrale e meridionale (da confermare).

Sul resto del Paese condizioni di tempo per buona parte soleggiato e con temperature in aumento.

Luca Angelini

Lunedì all’insegna del tempo instabile su est Alpi, Abruzzo e meridione