Martedì 1° febbraio residua instabilità al sud

Un fronte freddo ha valicato le Alpi, seguito da aria artica-marittima che si è portata rapidamente sui nostri mari meridionali. Si allontanerà definitivamente nel corso della giornata odierna.

MARTEDI 1° FEBBRAIO spruzzate di neve portate da nord lungo la cresta alpina di confine con fiocchi anche alle testate delle nostre valli poste più a nord; lieve instabilità sull’Appennino centrale e al sud, con qualche occasionale rovescio, a carattere nevoso sopra i 400-500 metri, ma poi i fenomeni cessano e il cielo si apre. Su tutte le altre regioni tempo soleggiato e terso. Ventilazione sostenuta settentrionale, con ulteriori rinforzi su Alpi, centro, sud e Isole. Mari agitati con mareggiate lungo le coste esposte. Temperature in moderata diminuzione ad eccezione dell’area padana sottoposta a ricaduta favonica.

MERCOLEDI 2 FEBBRAIO addensamenti e spruzzate di neve lungo la cresta delle Alpi; soleggiato su tutte le altre zone, in un contesto ancora ventoso con mari molto mossi o agitati lungo le coste esposte a nord. Temperature in aumento.

Luca Angelini