Martedì 22 maggio, ecco dove pioverà di più

Un piccolo ma attivo vortice di bassa pressione tiene in scacco l’Italia apportando condizioni di diffusa instabilità atmosferica. L’impianto generale è stato descritto con dovizia di particolari nel nostro ultimo VIDEO, qui pertanto andiamo direttamente ad esaminare la fenomenologia che ci attende in relazione alle ultimissime elaborazioni numeriche fornite dai Centri di Calcolo.

La probabilità di pioggia, nell’arco della giornata, sarà piuttosto elevata su tutto il territorio nazionale.

Al MATTINO, e per gran parte della giornata, le piogge sono attese soprattutto al nord e saranno nel complesso moderate. Con il passare delle ore, nella fattispecie durante il POMERIGGIO, il contributo diabatico, ossia del riscaldamento solare, favorirà lo sviluppo di annuvolamenti e quindi di precipitazioni, in questo caso sparse e di tipo convettivo (rovesci anche temporaleschi), soprattutto al centro. Le zone maggiormente interessate da questi fenomeni, che potranno essere accompagnati anche da locali grandinate, saranno Toscana, Umbria, entroterra marchigiano ed Emilia Romagna.

Verso SERA (ma in questo caso la tempistica potrebbe subire qualche scostamento) il rischio di temporali si sposta al sud, in particolare tra nord Sicilia, Calabria, Puglia settentrionale e Basilicata.

Nella cartina allegata (click per aprirla) è fornito il quantitativo medio degli accumuli di pioggia stimati per 24h e, entro i bordi neri, le aree soggette a possibile attività temporalesca.

Luca Angelini

Martedì 22 maggio, ecco dove pioverà di più