Martedì 22 neve sui confini alpini, residua instabilità al sud, sole altrove

Aria moderatamente fredda affluisce in seguito al passaggio di una perturbazione diretta verso i Balcani, ma l’alta pressione torna già a rinforzarsi.

MARTEDI 22 FEBBRAIO nevicate lungo i versanti esteri delle Alpi, esposti ai venti da nord-ovest che determinano una persistente situazione di sbarramento; tutto all’opposto invece sui versanti italiani interessati dal Favonio che dissipa le nubi e porta venti secchi e cieli sereni. Sereno che poi, con l’allontanamento della perturbazione transitata lunedì, si estende anche al centro e raggiunge dal pomeriggio, anche tutto il sud, dove avremo, tra l’altro, venti forti settentrionali, mari agitati e un discreto calo delle temperature.

MERCOLEDI 23 FEBBRAIO rimonta l’alta pressione che garantisce tempo soleggiato su tutta l’Italia, ma ancora un po’ ventoso al sud.

Luca Angelini