15 January 2021

Martedì 25 luglio, il FRESCO sbarca anche al centro e al sud

Fine dell’ennesima ondata di caldo di questa estate 2017. Il merito è tutto di un vortice atlantico che si è inserito entro la circolazione europea riuscendo a spingere aria fresca anche verso l’Italia. Al nord l’aria è già cambiata, mentre al centro e al sud la manovra cruciale si svolgerà proprio nelle prossime ore.

I temporali e gli acquazzoni che nasceranno nel corso della giornata da questo brusco passaggio di consegne, interesseranno martedì 25 soprattutto le nostre regioni centrali peninsulari, dando sollievo ai territori riarsi dalla canicola estiva, specie nelle zone interne e su quelle rivolte verso l’Adriatico. Nel pomeriggio i fenomeni dovrebbero riuscire ad estendersi anche sul Molise e sulla Puglia, risultando più probabili e intensi sulla zona garganica.

Sul resto del sud e sulle Isole Maggiori precipitazioni meno probabili e comunque distribuite in modo più occasionale. Non si esclude comunque qualche rovescio di passaggio sulla Campania e sul versante tirrenico della Calabria.

Sempre nel pomeriggio segnalo la possibilità di qualche spunto temporalesco “di ritorno” su Triveneto e Romagna.

Dove non arriverà la pioggia sopraggiungerà comunque il vento, Maestrale per l’esattezza, che si riverserà soprattutto sulle Isole Maggiori, sulle regioni affacciate lungo il Tirreno e, dal pomeriggio, anche in Calabria. Con il Maestrale si completerà l’apporto fresco che archivierà definitivamente la quarta ondata di caldo dell’estate.

Luca Angelini

Martedì 25 luglio, il FRESCO sbarca anche al centro e al sud