21 October 2020

Martedì di maltempo su gran parte d'Italia

mattinaIl vortice nato i giorni scorsi al largo del Portogallo, e intensificatosi strada facendo sulla Spagna e sul Mediterraneo occidentale, presenta ora il conto all’Italia. Un flusso mite e umido di origine nord-africana racchiude lungo una robusta banda nuvolosa in risalita longitudinale verso l’Italia, una notevole instabilità potenziale.

Tanto varrà per generare situazioni temporalesche soprattutto lungo le regioni tirreniche, ovvero laddove il potenziale instabile verrà liberato dall’impatto della massa d’aria a ridosso dei contrafforti appenninici.

 

Toscana (ma anche Emilia Romagna per possibili temporali da salto idraulico), mapomeriggio anche Lazio, ovest Umbria e Campania, si aggiungeranno all’immancabile Liguria centrale nello spartirsi questa ennesima giornata temporalesca, pur nel bel mezzo di dicembre.

La pioggia però, al di fuori dei temporali evidenziati nelle figure allegate, bagneranno un po’ tutta l’Italia, con maggiore intensità tra Prealpi, Triveneto e Puglia. Neve solo a quote alte per la stagione, 1400-1500 sulle Alpi, 1600-1700 metri in Appennino.

Solo l’estremo nord-ovest vivrà in un limbo già proiettato ad un prossimo miglioramento, miglioramento che, a piccoli passi, dovrebbe fare progressi anche sul resto del Paese nel corso della giornata di mercoledì.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.