19 July 2018

Marzo in Italia e marzo nel mondo

Usciti i dati ufficiali riferiti all’andamento climatico del mese di marzo.

ITALIA: nel nostro Paese il mese è trascorso con un dato significativo da tenere in considerazione, quello sulla piovosità. Ha piovuto quasi ovunque più del normale, tanto che il dato complessivo, a livello nazionale, di suggerisce una piovosità pari al 74% rispetto alla normale media climatologica.

Diverso il discorso se parliamo di temperature, perchè qui va fatta una netta distinzione tra nord e sud. Sulle regioni settentrionali il campo termico ne è uscito con valori al di sotto della norma tra -0,5°C e-2.0°C. Le regioni centrali si sono invece presentate con temperature complessivamente nella media, il sud e le Isole con valori leggermente superiori alla media, compresi tra +0.5°C  e +1,5°C. La media nazionale chiude quindi con un +0,09°C, quindi sostanzialmente nella media climatologica.

NEL MONDO: diverso l’andamento climatico del mese di marzo nel modno. Qui quello che spicca, manco a farlo apposta, sono ancora una volta le temperature. Considerando la media climatologica 1880-2010, il mese di marzo ha chiuso nel mondo con un valore pari a +0,86°C. Si tratta del terzo mese di marzo più caldo dal 1880 (inizio delle rilevazioni).

Interessante notare dalla cartina qui a fianco la lingua fredda, ancora derivata dallo stratwarming del febbraio scorso, proiettata verso l’Europa con coinvolgimento delle nostre regioni settentrionali, il che chiude il cerchio con le osservazioni nazionali fatte sopra.

Luca Angelini

Marzo in Italia e marzo nel mondo