23 January 2018

Mercoledì 10 gennaio: basta Scirocco, la PIOGGIA raggiunge il sud

Cambio della guardia: transitato l’asse del vortice che ci è piombato addosso dalla Spagna le condizioni atmosferiche si sbloccano ed iniziano ad evolvere.

Il primo passo sarà quello che vedrà la perturbazione giunta al nord, e poi anche al centro, proseguire la sua strada andando ad interessare il sud e, marginalmente, anche le regioni del medio versante adriatico. Precipitazioni sono previste in giornata soprattutto su MolisePuglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia. Con il passare delle ore tende a schiarite sulla Campania, sul Molise e sulla Sicilia. Nevicate sull’Appennino meridionale e sui monti siculi tra 1.600 e 1.800 metri.

Dopo le ultime raffiche in mattinata sullo Ionio, cessa lo Scirocco. Al suo posto si avrà una temporanea rotazione del vento a Maestrale, poi ulteriore rotazione a Libeccio sui bacini di ponente, con nuovo apporto di aria umida su Sardegna, Liguria e nord Toscana, regioni dove nella seconda parte del giorno potremo anche avere qualche debole pioggia. Cessano anche le nevicate sulle Alpi, ma la situazione rimarrà critica ancora per alcuni giorni, specie sui settori occidentali.

Con la cessazione dello Scirocco le temperature inizieranno lentamente a diminuire, ma saranno ancora attestate su valori al di sopra della norma su tutta l’Italia. Una ulteriore diminuzione è attesa nei giorni a seguire.

Luca Angelini

Mercoledì 10 gennaio: basta Scirocco, la PIOGGIA raggiunge il sud