16 April 2021

.

Mercoledì 21 con l’acquazzone dietro l’angolo su molte regioni

Dopo le anticipazioni ora si arriva al dunque: ai margini di una vasta azione ciclonica che agisce tra la Russia europea e l’Europa dell’est, un flusso di correnti fresche e instabili si stacca dalle latitudini polari per dirigersi verso il Mediterraneo centrale venendo a lambire anche l’Italia. Proprio sulla nostra Penisola queste correnti si organizzeranno in un nocciolo di bassa pressione secondario, il quale andrà in fase con un secondo minimo in arrivo dal vicino Atlantico.

piogge-12-mercolediIn questo modo le rispettive masse d’aria andranno in conflitto tra loro confluendo in un ambiente decisamente instabile, dove l’aria fresca in quota (-18°C a 5.660 metri circa) sovrasterà quella più tiepida che giace sui nostri mari. Il tutto gioca quindi a favore di un certo peggioramento delle condizioni atmosferiche, dove nubi e acquazzoni si alterneranno a temporanee schiarite.

Ci saranno anche temporali e saranno più probabili al settentrione, tendendo a concentrarsi nel corso della giornata sulle regioni nord-occidentali, che si troveranno sotto la verticale del nocciolo fresco in arrivo dal nord Europa. Il centro e il sud invece si troveranno sotto l’azione del minimo atlantico, con contrasti meno netti, ma condizioni comunque favorevoli allo sviluppo di acquazzoni sparsi, soprattutto a ridosso del versante tirrenico. Eventuali temporali saranno più probabili in mare aperto o a ridosso delle fasce costiere, in modo particolare quelle tirreniche. Non mancheranno comunque anche schiarite in un contesto di generale variabilità.

piogge-24-mercolediLe regioni che con maggior probabilità verranno interessate dai fenomeni descritti saranno quelle peninsulari e, a tratti, anche la Sicilia, soprattutto i settori posti più a nord. Ai margini invece la Sardegna che, dopo qualche incertezza di passaggio nel corso della notte, sperimenterà un rapido miglioramento con passaggio a tempo per buona parte soleggiato.

Lieve generale calo termico, soprattutto in corrispondenza dei rovesci più intensi e al nord, valori che comunque rimarranno prossimi alla media climatica della terza decade di settembre o appena inferiore per quanto concerne il centro e il sud.

Luca Angelini

Mercoledì 21 con l’acquazzone dietro l’angolo su molte regioni

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.