Mercoledì 21 dicembre ultime piogge, poi nubi in veloce ritirata

COMMENTO GENERALE: esattamente come fa una palla da biliardo che, dopo essere stata proiettata con un colpo di stecca contro il bordo del grande tavolo verde, rimbalza e torna indietro, così anche questo vortice di bassa pressione, dopo essere stato spinto dalle correnti nord-africane alla volta dei nostri mari di ponente, se ne ritornerà nei suoi luoghi di origine, ovvero in Algeria, dove poi andrà a finire la sua breve vita.

Breve vita come quella del tempo perturbato, o sarebbe meglio dire instabile, quello che ha portato sulle nostre regioni la pioggia e il vento, la neve e un primo vago sentore di inverno. Ultime ore di salutare scossa atmosferica con relativo ricambio d’aria, poi tutto probabilmente tornerà come prima.

INDICAZIONI PREVISIONALI PER MERCOLEDI 21 DICEMBRE: intanto andiamo a vedere quali saranno i fenomeni legati alle ultime note di instabilità che si attarderanno su alcune regioni del nostro Paese nella giornata di mercoledì.

Nell’arco della giornata il nucleo più attivo delle precipitazioni si concentrerà intorno alla Sardegna, sulle regioni di nord-ovest, segnatamente Piemonte e Ponente Ligure e sulla Calabria, specie i versanti ionici. I fenomeni descritti si accompagneranno ad una ventilazione ancora molto vivace su gran parte delle nostre regioni centrali e meridionali, con lo Scirocco ancora protagonista sulle regioni peninsulari e sulla Sicilia e il Levante o addirittura il Grecale che prenderà il sopravvento su Liguria, Toscana e Sardegna.

Il progressivo sprofondamento del vortice dal mare di Sardegna verso le coste algerine, determinerà anche un progressivo spegnimento delle piogge con ampie aperture soleggiate che si faranno strada dal Triveneto verso le Alpi centrali e, in contemporanea, anche sulla Puglia meridionale e sulla Sicilia, specie i settori centrali e di ponente.

In serata rasserena un po’ su tutto il nord, poca nuvolosità innocua altrove, ultime note di instabilità sulle Isole Maggiori, con brevi piogge alternate a diversi momenti asciutti in un contesto di generale variabilità. Possibili ultime spruzzate di neve sulle cime più elevate di Sicilia e Sardegna oltre i 1.800 metri.

Temperature in lieve rialzo al centro-nord, in lieve calo invece al sud, stazionarie sulle Isole Maggiori. Mari molto mossi, con moto ondoso in lento calo.

LA TENDENZA SUCCESSIVA: giovedì 22 torna il sole al nord, ma tornano anche le nebbie in val Padana, poche nubi e prevalenza di schiarite altrove, qualche nube in più solo sulle Isole Maggiori. Venerdì 23 soleggiato ovunque ad eccezione della pianura Padana, dove si potranno avere estesi strati nebbiosi e un nuovo calo delle temperature.

Luca Angelini

Mercoledì ultime piogge poi nubi in veloce ritirata