Mercoledì 28 ventoso con qualche rovescio sul medio Adriatico e al sud

COMMENTO GENERALE: la giornata di MERCOLEDI 28 novembre vedrà come protagonista uscente il vortice ciclonico che nella giornata di martedì ha attraversato il Mediterraneo centrale lungo la rotta Baleari-meridione d’Italia.  Per questo motivo la sua azione destabilizzante si farà sentire ancora proprio sulle nostre regioni meridionali, oltre che sul medio versante adriatico, mentre al nord, sulle regioni del medio versante tirrenico e in Sardegna prevarrà il sole, pur con qualche annuvolamento di passaggio, comunque innocuo, lungo la cresta delle Alpi e sull’estremo nord-ovest.

PIOGGE e NEVICATE: dunque sono attesi rovesci sparsi su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, entroterra campano e nord Sicilia. Le piogge saranno determinate soprattutto dallo sbarramento orografico che si attuerà per via dei forti venti settentrionali di cui parleremo tra poco. Possibili spruzzate di neve in montagna a partire da 1.200-1.400 metri, localmente anche più in basso sull’Appennino centrale.

TEMPERATURE: sono previste in lieve diminuzione nei valori minimi al nord, soprattutto al nord-est, anche in quelli massimi sul medio Adriatico e al sud, quasi stazionarie su tutti gli altri settori, anche se al settentrione e sul medio Tirreno i valori massimi tenderanno a risalire nelle ore centrali del giorno per un generoso soleggiamento.

VENTI: forti al centro e al sud, orientati tra nord e nord-est, fino a ruotare da nord-ovest sulla Sicilia. I rispettivi mari si presenteranno pertanto molto mossi. Ventilazione più moderata al nord, ma con qualche rinforzo di Bora sulle Venezie e sull’Emilia Romagna.

LA TENDENZA SUCCESSIVA: giovedì 29 prevalenza di sole e piuttosto freddo al mattino. Vento in diminuzione, ma lieve rialzo delle temperature massime al centro-sud. Venerdì 30 parziale peggioramento al centro-nord (poi approfondiremo).

Luca Angelini

Mercoledì 28 ventoso con qualche rovescio sul medio Adriatico e al sud