Mercoledì 3 ottobre rovesci e qualche temporale al sud e su parte della Sardegna

L’area di tempo instabile legata alla presenza del vortice ciclonico insediatosi sul bacino del Mediterraneo qualche giorno fa tende a ridurre lievemente il suo raggio di azione. Dunque le regioni centrali e parte della Sardegna (quella occidentale) iniziano pian piano ad uscirne, anche se tra le schiarite potrà ancora aversi qualche breve scroscio.

Il nocciolo duro delle piogge invece si concentrerà all’estremo sud, soprattutto, su Calabria. Sicilia e Salento, dove potranno aversi anche spunti temporaleschi accompagnati da locali grandinate. Acquazzoni possibili anche sul resto del meridione (soprattutto Puglia, Basilicata e Cilento) e sui settori orientali della Sardegna (possibile coinvolgimento anche del Cagliaritano), anche se “a dosi” più contenute e a frequenza minore.

Il tutto verrà condito da condizioni decisamente ventose (soprattutto per Grecale) e con temperature al di sotto della media del periodo.

Una situazione analoga si potrà ripetere anche nella giornata di giovedì 4, mentre tra venerdì 5 e sabato 6 ottobre i fenomeni andranno gradualmente attenuandosi e la nuvolosità inizierà pian piano a diradarsi lasciando spazio a schiarite sempre più ampie.

Luca Angelini

Mercoledì 3 ottobre rovesci e qualche temporale al sud e su parte della Sardegna