2 April 2020

Mercoledì 31 tempo di pausa, ma qualche TEMPORALE in arrivo su…

Siamo ormai sotto gli effetti di un’area ciclonica ben consolidata e, per di più, anche bloccata nella sua evoluzione dallo sbarramento imposto da una figura anticiclonica altrettanto robusta sull’Europa orientale. Le correnti portanti dunque, quelle che guidano i sistemi nuvolosi lungo l’emisfero, ondulano vistosamente lungo i meridiani e consentono così lo scambio di masse d’aria tra latitudini diverse. Nascono proprio da qui i forti contrasti che poi sfociano nella costruzione di imponenti masse nuvolose e del maltempo.

Ora, tra una perturbazione e l’altra, ci attendiamo un po’ di respiro; mercoledì 31 ottobre trascorrerà all’insegna della variabilità, tuttavia da ovest già preme un nuovo corpo nuvoloso legato ad una depressione in approfondimento sulla Spagna, che poi giovedì 1 novembre darà luogo ad un nuovo generale peggioramento dello stato del tempo su gran parte dell’Italia.

Gli avamposti di questa perturbazione però si faranno strada rapidamente sulle regioni nord-occidentali del nostro Paese già nel corso di mercoledì. Avremo piogge su Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria ed ovest Lombardia, piogge che, considerata l’instabilità delle masse d’aria in gioco, potranno anche manifestarsi a carattere temporalesco sulla Liguria e sulle Alpi Marittime.

Tra il pomeriggio e la sera inoltre un secondo corpo nuvoloso risalirà dal nord Africa andando a sovrapporsi alla perturbazione spagnola e inizierà ad interessare le nostre regioni meridionali e la Sardegna. Anche qui assisteremo ad una ripresa delle piogge e anche alla possibilità di manifestazioni temporalesche che poi, con il passare delle ore, potranno anche estendersi a parte del centro interessando in modo particolare il Lazio.

Non sarà altro che l’antipasto per il più ampio peggioramento di giovedì, del quale approfondiremo in un prossimo articolo.

Luca Angelini

Mercoledì 31 tempo di pausa, ma qualche TEMPORALE in arrivo su…