18 January 2021

Meridione: dal CALDO al FREDDO in 24 ore

Le ultimissime elaborazioni numeriche confermano il vistoso salto termico che attende le nostre regioni meridionali tra martedì 22 e mercoledì 23 marzo.

Tutto farà capo allo spostamento di un vortice di bassa pressione, che dalla penisola Iberica dove attualmente si trova, riuscirà aindebolire l’anticiclone che agisce sull’Italia, al solo prezzo di una breve escursione lungo le coste del nord Africa.

E proprio questo “piccolo particolare” sarà invece determinante nel richiamare aria molto calda per il periodo in direzione delle nostre regioni meridionali, sotto forma di venti di Scirocco. Il tuffo sul mare rinforzerà questo buco di bassa pressione che già martedì sera si porterà sul basso Tirreno, per poi filar via veloce mercoledì verso il basso Adriatico.

Ecco che nel giro di sole 24 ore le temperature si porteranno da valori mediamente superiori alla media di 10-12°C (martedì) a valori inferiori alla media fino a 5-6°C (tra mercoledì e giovedì). Da segnalare i valori massimi, che martedì potranno raggiungere anche i 22-25°C! Un salto notevole, fino a 15-18°C totali, che certamente imporrà le dovute precauzioni per evitare raffreddori e malesseri stagionali.

Se la scaldata avverrà adopera dei venti di Scirocco, la rinfrescata sopraggiungerà accompagnandosi a piogge e temporali. Il vortice infatti si porterà dietro aria più fredda di recente origine polare marittima (in parte continentalizzata) accompagnata da intensi venti di Maestrale.

Procedendo verso la fine della settimana, il campo termico tornerà poi a risalire ma più gradualmente fino a portarsi nuovamente su valori prossimi alle medie intorno a Pasqua.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.