28 November 2020

Miracolo a MAGGIO: nessuna anomalia termica e molta pioggia

Di acquazzone in acquazzone maggio se ne è andato, lasciando dietro di sè una scia di temperature nella media. Detta così parrebbe una frase ovvia e invece, cari amici e lettori, purtroppo tale non è. L’assuefazione ormai cronicizzata a temperature ben più elevate della media nei lunghi mesi passati ha dato la sensazione di un mese anomalo; nell’immaginario comune, in buona sostanza, ha fatto più fresco di quanto siamo abituati e questo è un segnale chiaro e forte di come il clima ci stia giocando brutti scherzi.

Fortunatamente però ci vengono in aiuto gli strumenti a livellare le sensazioni umane, invero molto personali e variegate; satelliti e rilevazioni a terra sono tutti concordi nell’indicarci una buona fetta dell’Europa, Italia compresa, che per questo mese hanno fatto pace con il clima. Quel che dovrebbe far riflettere è soprattutto l’accostare questa normalità climatica con una situazione sinottica invece piuttosto anomala, causata da un blocco della circolazione a livello continentale che ha permesso lo stazionamento ripetuto di figure di bassa pressione.

piogge maggioQuest’ultimo dato, oltre ad emergere dall’analisi delle anomalie di altezza geopotenziale ai vari piani isobarici (qui non riportata), traspare in modo più tangibile e concreto dal campo di anomalia delle precipitazioni. Queste ultime, fatta eccezione per il nord della Sardegna e il sud della Sicilia che sono rimaste quasi a secco, si sono rivelate più abbondanti della norma su quasi tutta l’Italia. Il picco assoluto è spettato all’alta Lombardia, con oltre 300 millimetri d’acqua mediamente caduti, che equivalgono a circa il triplo della media climatologica.

Piovosità ben superiore alla norma non solo sull’Italia, ma anche sulla maggior parte dei Paesi europei mediterranei e centrali, fatta eccezione per il nord della Spagna. Una situazione che, come potete osservare confrontando le due figure, si sovrappone perfettamente alla “normalità” termica vista prima. Insomma, l’unico modo di avere temperature normali è quello di sperare in una situazione anomala? Il responso di maggio, accostato a quello dei mesi precedenti, sembrerebbe suggerirci una risposta affermativa.

Luca Angelini

Miracolo a MAGGIO: nessuna anomalia termica e molta pioggia

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.