18 December 2017

NEBBIA in pianura, perchè si forma? Perchè è più frequente nella stagione fredda?

La nebbia altro non è se non una formazione nuvolosa a contatto con il suolo. Nelle lunghe notti del semestre invernale, in condizioni di cielo sereno e tempo stabile, il terreno si raffredda molto rapidamente e trasmette questa perdita di calore agli strati d’aria prossimi ad esso. Questo fenomeno si chiama irraggiamento.

Ora, dobbiamo sapere che, a una data temperatura, una massa d’aria può contenere solo un certo quantitativo di umidità e più precisamente: più elevata è la temperatura e maggiore sarà l’umidità che la massa d’aria potrà contenere, viceversa minore è la temperatura e minore sarà anche l’umidità che potrà essere contenuta nella nostra massa d’aria. L’eccedenza saturerà l’aria e dovrà necessariamente condensare in minuscole goccioline, la nebbia. Prendendo come riferimento l’umidità relativa, che indica in percentuale quanto siamo vicini alla saturazione, tale valore sarà pari al 100%.

nebNon ci sarà difficile capire allora perchè questo tipo di nebbia sia tipica delle pianure, e non solo della val Padana, ma anche delle valli del centro Italia e soprattutto, delle sterminate pianure dell’Europa e perchè si presenti preferibilmente durante la stagione fredda e in condizioni di tempo stabile e anticiclonico.

Luca Angelini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*