15 December 2018

NEBBIA, venerdì 7 potrebbe essere un problema al nord e nelle valli del centro

Nebbia in val Padana, un fenomeno ancora celebre nell’immaginario comune, anche se in realtà un po’ datato. I più anziani ricorderanno certamente quando in questi giorni, nei decenni passati, la nebbia in pianura Padana era talmente fitta e impenetrabile da rischiare di finire contro gli altri passanti sui marciapiedi. E questo anche nei pieni centri cittadini, compreso quello di Milano, che nei giorni di Sant’Ambrogio spesso si occultava dietro impenetrabili cortine nebbiose. La miscela di nebbia e inquinamento poi era micidiale, ma anche il clima era diverso.

Nulla a che vedere con quello che accadrà venerdì 7 dicembre, anche se la nebbia indubbiamente non mancherà. Dopo il rimescolamento dei giorni scorsi, l’aria si ferma e la nebbia si deposita al suolo incentivata anche dal sereno notturno che aiuterà i bassi strati a raffreddarsi adeguatamente. L’inversione termica, ben evidente dalla cartina proposta qui a fianco, è la riprova di questo processo.

Nebbia in val Padana ok, ma nebbia anche nelle valli e sulle pianure del centro. I motivi sono gli stessi, anche se il fenomeno assumerà estensioni e una durata minore. Nelle ore centrali della giornata infatti la cortina di nebbia dovrebbe parzialmente dissolversi, lasciando spazio a schiarite. In serata poi la nebbia potrebbe sollevarsi e saldarsi ad un corridoio nuvoloso che farà il suo ingresso in val Padana (specie i settori occidentali) dai valichi liguri, ripresentandosi probabilmente sotto forma di nubi basse. Lo stesso dicasi per la Toscana. Ancora qualche banco di nebbia invece sulla val Padana orientale.

Luca Angelini

NEBBIA; venerdì 7 potrebbe essere un problema al nord e nelle valli del centro