23 January 2021

NEVE a quote basse lungo l’Adriatico a Santo Stefano, le ultimissime

Improvviso strattone dell’inverno dopo Natale per mano di un nocciolo di aria fredda in arrivo dal nord Europa. La corrente trasporterà in realtà due diversi impulsi da nord: il primo (fronte freddo) solleverà davanti a sé l’aria umida che attualmente ristagna sull’Europa centrale e la spingerà verso l’Italia portando la sera di Natale le prime precipitazioni lungo le Alpi e al nord-est.

Il secondo impulso, quello freddo, arriverà invece a Santo Stefano (fronte occluso) e, secondo le ultimissime elaborazioni numeriche, scivolerà lungo l’Adriatico portando con buona probabilità alcune nevicate sino a bassa quota nelle zone interne e appenniniche. Si tratterà comunque di nevicate sparse e intermittenti, più consistenti nelle zone interne e appenniniche.

Orientativamente i fiocchi potrebbero scendere fino in collina sull’Emilia-Romagna e, a tratti, anche su Umbria e Marche, livello che salirà poi fino a 500-700 metri su Abruzzo, Molise, Basilicata e zone di confine di Lazio e Campania. Eventuali nevicate si avranno anche sulle montagne della Calabria ma a quote più elevate.

Luca Angelini