NEVE al nord: dove, quando e quanta ne arriverà mercoledì?

sogliaCon il transito veloce del vortice di bassa pressione che abbiamo seguito lungo tutto il suo percorso e che mercoledì transiterà sulle nostre regioni settentrionali, potranno accompagnarsi anche nevicate. L’aria fredda, di origine marittima parzialmente continentalizzata, si trova soprattutto in quota (previsti -25°C mercoledì sulla verticale delle Alpi).

Questo fattore, unitamente alla rapidità del transito, non agevolerà le nevicate sulle zone pianeggianti, all’infuori del Piemonte occidentale. Qui l’aria fredda in ingresso con i venti da est, si accumulerà, rendendo più concreto il raffreddamento anche dei bassi strati. D’altra parte l’aria fredda che giace nelle vallate alpine, potrà recare il suo parziale contributo e spingere di quando in quando qualche fioccata anche lungo la fascia pedemontana lombarda, specie quella occidentale (Varesotto) e sul fondovalle aostano, specie quello orientale.

merIl travaso dell’aria fredda accumulata sul basso Piemonte, troverà poi via di sfogo verso il mar Ligure valicando l’Appennino tra Genova e Savona, dove pertanto saranno possibili nevicate anche copiose nell’entroterra (fino a quota 400-500 metri). Qui la parziale resistenza opposta da un flusso umido in risalita dal mar Ligure, darà vita infatti ad una consistente confluenza e dunque a precipitazioni più abbondanti, molte delle quali si perderanno anche al largo sul mare.

Infine lieve sbarramento a ridosso del versante padano dell’Appennino Tosco-emiliano, con nevicate anche su questo settore, seppur più moderate.

Dunque, ricapitolando: mercoledì occasione per nevicate sparse, in rapida attenuazione sulle Alpi nord-orientali e sull’est della Lombardia, con quota media prossima a 400-600 metri, mentre sulla Lombardia occidentale non si esclude qualche episodio nevoso fin verso i 300-400 metri, così come sul fondovalle ossolano ed aostano.

Le quote neve andranno poi man mano calando spostandoci verso il Piemonte occidentale, dove toccheranno probabilmente il suolo sulle province di Torino, Cuneo, solo a tratti su quella di Asti, solo occasionalmente su quella di Alessandria. Neve come detto anche nell’entroterra ligure centro-occidentale, con quota media intorno a 600-700 metri, che potranno calare come detto anche fin verso i 400-500 metri tra Genova e Savona. Nevicate intorno a 500-600 metri in arrivo anche sull’Emilia, forse anche più in basso sul tratto piacentino.

Sul Piemonte occidentale e nell’entroterra ligure di Ponente le precipitazioni nevose potranno proseguire a tratti anche nella mattinata di giovedì 17, ma a carattere sparso e di intensità via via più debole. Quote in rialzo ovunque al di sopra dei 600-700 metri.

Notevoli gli apporti in 24 ore sui contrafforti delle Marittime e delle Cozie, pari a circa mezzo metro di neve fresca alla quota di 2.000 metri.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.