1 March 2021

NEVE sulle Alpi, adesso quasi tutta oltre confine

Tre perturbazioni in rapida sequenza investiranno nelle prossime 48 ore di prognosi (scadenza alle ore 24.00 di venerdì 29 gennaio) il versante nord-alpino. Lo sbarramento imposto dalla cresta delle Alpi porrà al riparo i versanti italiani, salvo qualche eccezione, soprattutto in prossimità dei settori prossimi ai confini di Stato, dove alcune spruzzate riusciranno a filtrare trascinate dai forti venti in quota.

Si tratterà di aria polare marittima intermedia, quindi fredda ma non gelida, che consentirà comunque alla precipitazione solida di scendere mediamente intorno 800-1.000 metri.

Il carico umido sarà però generoso e determinerà quindi precipitazioni ripetute che comporteranno accumuli medi stimati in circa 60-70 centimetri. Lungo i confini valdostani, settore dove le nevicate saranno più intense, potranno anche accumularsi 100-120 centimetri.

Luca Angelini