NEVE tardiva: a Roma arrivò in questi giorni di marzo, ma era il 1985!

Una testimonianza davvero interessante concessaci da Max Lia, socio fondatore e gestore del mitico sito web Associazionebernacca.it, con la quale abbiamo il piacere di collaborare da diverso tempo.

“La nevicata tardiva che ricordi è sicuramente quella che interessò Roma a cavallo tra il 17 ed il 18 marzo del 1985.

La neve, sotto forma di rovesci, si presentò, senza attecchire, già dal pomeriggio di domenica 17 mentre era in corso la partitissima tra Roma e Juventus. Durante la serata la precipitazione si fece più intensa con temperature che si portarono fra 1°c e 3°C sull’area Romana.

Dalla tarda serata e fino alle prime ore della mattinata, tutta la città fu interessata da temporali nevosi con valori compresi tra 0°c ed 1°C e accumuli al suolo che raggiunsero i 5 / 6 centimetri su 12 millimetri d’acqua equivalente caduti in totale. Quella mattina la nostra maestra delle elementari ci fece fare un tema dal titolo : ” fuori dalla finestra la neve: emozioni e sensazioni”.

Qui sopra il profilo delle temperature di quelle due splendide giornate di marzo – alcuni valori minimi del 17 sono riferiti alle minime della notte non alle massime giornaliere”.

Max Lia

NEVE tardiva: a Roma arrivò in questi giorni di marzo, ma era il 1985!