6 April 2020

Nord America, questo è GELO estremo!

Il più delle volte scomodato a sproposito, il termine “ondata di gelo“- che identifica una fase meteorologica di almeno 3 giorni consecutivi con temperature costantemente al di sotto dello zero – calza invece a pennello per la situazione che si prospetta già nelle prossime ore sul nord America.

Frutto diretto della bilobazione del vortice polare ad opera dello stratwarming (riscaldamento stratosferico polare) di qualche tempo fa, questa ondata di gelo estrema ha connotati davvero spettacolari. Un autentico evento limite con molti parametri addirittura fuori scala nelle simulazioni della modellistica numerica.

Guardate la cartina in evidenza (clic per aprirla), dove sono rappresentate le temperature previste per la notte su domenica 27 gennaio alla superficie di 850hPa (che in questo caso scende addirittura fino a 1.250 metri): impressionante quel nocciolo di -40°C tra il Wisconsin, il Minnesota e l’Ontario.

Siamo a cavallo tra Stati Uniti e Canada in zona Grandi Laghi, a breve autentiche piste di pattinaggio, dove un pezzo di Polo la farà letteralmente da padrone per qualche giorno. Con tutta probabilità geleranno anche le Cascate del Niagara! Tra le città interessate Winnipeg (Canada) Minneapolis e Chicago (USA), dove le temperature potranno scendere anche fino a -30°C.

Luca Angelini