Nord Italia: è arrivata la rinfrescata

Tutto come da copione: da venerdì sera gran parte delle nostre regioni settentrionali è battuta da forti temporali che hanno anche apportato un deciso calo delle temperature.

La cartina allegata in alto (click per aprirla) ci mostra la pioggia accumulata nelle prime 9 ore di sabato (dati Rete Meteonetwork) cui va sommata quella pari quantità caduta nella sera di venerdì. Tra le zone più battute ci sono l’Alessandrino, in Piemonte, e in particolare i comuni di Castelnuovo Scrivia e Isola Sant’Antonio, dove un temporale notturno ha scaricato tra i 90 e i 111 millimetri di pioggia (dati CML).

Piogge abbondanti anche in Liguria, tra Genova e Savona. A Zoagli (Ge), tra Rapallo e Chiavari, nella notte sono caduti 100 millimetri di pioggia (dati LIMET). In Lombardia colpiti soprattutto il Pavese e la Brianza, dove dalla mezzanotte si sono accumulati fino a 65 millimetri (Casorate Primo, provincia di Pavia dati CML). Da segnalare anche una rovinosa grandinata occorsa venerdì sera a Vimercate, in Brianza, e nel pomeriggio dello stesso giorno a Clusone in valle Seriana (Bergamo).

Da segnalare anche i 90 mila fulmini caduti sul nord Italia nelle ultime 12 ore.

Notevole anche il calo delle temperature, dell’ordine di 10-15°C ma anche più rispetto ai valori massimi precedenti. Come possiamo notare dalla cartina qui sopra, curata dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, alle ore 10.00 di sabato diverse località del nord Italia, anche di pianura, facevano registrare valori inferiori ai 20°C, comprese Torino e Milano.

Ancora abbastanza caldo invece il settore compreso tra l’Emilia Romagna orientale e la Venezia Giulia, dove i temporali sono attesi nelle prossime ore. Domani inoltre (domenica 22) toccherà a queste regioni e a gran parte del centro.

Luca Angelini

Nord Italia: è arrivata la rinfrescata