8 December 2019

Nord-ovest, si prepara una notte “impegnativa”

Si profila una situazione sempre più delicata per le regioni di nord-ovest, che rimangono in attesa del pesante passaggio perturbato delle prossime ore.

Sul mar Ligure il sistema verrà preceduto da venti di Ostro/Scirocco che potrebbero toccare forza 9 della scala Beaufort, ovvero vento tra il 40 e i 47 nodi (circa 100 km all’ora). In serata le temperature subiranno pertanto un temporaneo sobbalzo (una breve risalita) su Liguria, Emilia e Lombardia. Le precipitazioni verranno “sparate” con forza nelle zone interne e montuose, sia dell’arco ligure, che a ridosso della fascia prealpina ,dove avremo accumuli elevati, fortunatamente con quota neve relativamente bassa.

Successivamente, il fronte freddo (segnalato nella carta qui sopra) riuscirà a vincere la resistenza dello Scirocco, proponendo una linea temporalesca in movimento dalla Liguria di Ponente ai settori di Levante nel cuore della prossima notte (orientativamente tra le 02.00 e le 03.00). Il passaggio sarà piuttosto rapido e scongiurare il peggio, ma potrebbe essere accompagnato da grandinate ed estendersi localmente anche a Piemonte, Lombardia e, nella seconda parte della notte, anche alla Toscana e al nord della Sardegna.

Gli accumuli piovosi più importanti, e nevosi in montagna (è qui che arriveranno le nevicate a quote modeste sul basso Piemonte), si concentreranno con maggior probabilità su Ossola, Verbano (fino a 120-150mm) e sull’arco ligure centrale e di Levante (130-150mm, fino a 160-170 nel Genovesato).

Dopo il passaggio si avrà una rapida rotazione a Libeccio si assisterà ad un rapido e generale calo delle temperature. Il mar Ligure per l’intero arco temporale considerato sarà molto mosso o agitato.

Luca Angelini e Paolo Bonino