28 November 2020

Nord, Toscana e Sardegna: guardate che ACQUA lunedì 26 ottobre

Passaggio perturbato confermato per l’inizio della prossima settimana. In questo approfondimento vogliamo focalizzare l’attenzione sulla prima parte di questa fase perturbata che, ricordiamo, tra lunedì e martedì attraverserà tutta l’Italia.

Dunque LUNEDI 26 ottobre sotto l’acqua tutto il nord, ma anche la Toscana e gran parte della Sardegna. Fenomeni più modesti sul medio e basso versante tirrenico, dove il grosso arriverà infatti nella giornata di martedì. Volendo scendere ancor più nel dettaglio possiamo individuare alcuni distinguo, dati dal fatto che sulle aree sopra indicate non pioverà dovunque allo stesso modo.

Come possiamo apprezzare anche dalla cartina allegata, gli accumuli di pioggia più consistenti sono attesi sulle zone alpine, prealpine, sulla Liguria di Levante e sull’alta Toscana, ovvero su quelle aree che risulteranno esposte direttamente agli umidi venti meridionali. Gli accumuli di pioggia su questi settori sono stimati tra 20 e 50 millimetri nelle 24 ore, con punte anche fino a 70-80 millimetri sull’alto Piemonte e l’alta Lombardia, ossia tra la zona Verbano-Cusio-Ossola, alto Lario e Valtellina. Su quest’ultimo settore ricordiamo che le precipitazioni assumeranno carattere nevoso a partire da 2.000 metri, ma con limite in calo anche fino a 1.500 metri (abbiamo approfondito in questo apposito articolo).

Meno battuta la bassa Padana, la Toscana meridionale e la Sardegna, dove non si dovrebbe andare oltre i 10-15 millimetri di pioggia nelle 24 ore. Quasi asciutto tra il Delta del Po e la Romagna, e tra il Cagliaritano e l’Ogliastra.

Luca Angelini

Powered by Siteground