24 November 2020

Novembre? potrebbe partire con l'ombrello su molte regioni

3 novembre pioggeL’unica certezza è quella dell’incertezza: stiamo parlando della prognosi meteorologica a lungo termine quella, per intenderci, che si riferisce al tempo previsto per gli esordi di novembre.  Fortunatamente abbiamo la possibilità di superare l’impasse dato dal semplice responso dei modelli deterministici, apportando alcune modifiche negli algoritmi di analisi, tant’è che ora da basare le nostre proiezioni su un piano essenzialmente probabilistico.

Partiamo dal weekend di Ognissanti, che si conferma essere nel complesso buono o discreto, grazie alla protezione offerta dall’alta pressione delle Azzorre. Unico neo il rischio di strati nebbiosi o di nubi molto basse sulla Pianura Padana e nelle valli del centro.

Con gli inizi del nuovo mese, l’ analisi probabilistica ci mostra la possibilità che una vasta saccatura atlantica venga a interessare il nostro territorio, determinando un peggioramento del tempo ad iniziare dal nord. Al momento il target di questo peggioramento sembra collocarsi tra il 3 e il 5 novembre, giorni in cui avremo buone possibilità di aprire l’ombrello su nord, centro, Sardegna e Campania (probabilità 55-60%).

3 novembreLa spinta della Corrente a Getto e del relativo flusso perturbato principale però finirà per bloccarsi sul più bello facilitando il distacco e l’isolamento di un vortice di bassa pressione sui nostri mari di ponente. Siamo tra il 5 e il 7 novembre e se così accadesse (la probabilità in questo caso scende al 40-45%), il maltempo potrebbe concentrarsi sulle regioni tirreniche e in Sardegna, agendo marginalmente anche sul nord-ovest, mentre sul resto del Paese, oltre a non piovere, potremmo assistere ad una nuova scaldata per via di aria più mite dal nord Africa.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.