22 October 2020

Nuova parentesi invernale, martedì 31 e mercoledì 1 le giornate più fredde

Neanche nel pieno dell’inverno si erano viste anomalie di temperatura così evidenti. Guardate la cartina esposta qui sopra: si tratta della anomalia di temperatura prevista come media delle 50 corse calcolate dal modello inglese di Reading (Inghilterra). Ebbene in color fucsia questa anomalia raggiunge gli 8-10 gradi al di sotto della media.

In Italia questa anomalia si riduce un poco ma riesce comunque ad agganciare i 7-9°C sulle regioni settentrionali (in special modo l’area padana centro-orientale) nella giornata di martedì 31 marzo (per le quote neve leggi qui), anomalia che poi si trascinerà verso il centro-sud peninsulare nella giornata successiva, quella di mercoledì 1 aprile, dove ci fermeremo (si fa per dire ) a 5-7°C sotto la stessa media. Solo le Isole Maggiori rimarranno un po’ ai margini di questa discesa fredda, perchè lambite da aria più temperata mediterranea.

Scorrendo le mappe successive (qui non riportate per motivi di spazio) si evince che ci vorranno alcuni giorni affinchè questa anomalia si riassorba e restituisca temperature più vicine alla norma del periodo. A partire da giovedì 2 aprile si avrà comunque un lento cedimento dello zoccolo freddo in favore di una incipiente risalita delle temperature che probabilmente torneranno sui valori medi intorno al prossimo weekend.

Luca Angelini

Powered by Siteground