25 September 2018

Nuova settimana: torna un po’ di instabilità ma non farà freddo

Tra una perturbazione africana che se ne va e una atlantica che si avvicina, la nuova settimana partirà con un piede in fallo. Il contrasto tra le masse d’aria in azione sull’Italia si giocherà soprattutto lungo la verticale e per questo tra lunedì 16 (in verità già da domenica come abbiamo anticipato in questo articolo) e mercoledì 18 aprile (probabilmente anche giovedì 19 per il sud) il tempo prenderà nuovamente una piega instabile. Vale a dire che si alterneranno schiarite e annuvolamenti e questi ultimi, potranno anche essere accompagnati da brevi acquazzoni o spunti temporaleschi.

In particolare LUNEDI 16 schiarite e annuvolamenti si alterneranno su tutta l’Italia. La probabilità di rovesci è da mettere in conto per l’intera giornata al centro-sud (più aperto al nord, specie al mattino), anche se ci sarà più occasione nelle ore pomeridiane e serali a partire dalle zone interne e montuose, verso pianure e coste. Nel complesso il cielo sarà più aperto e la probabilità di pioggia minore sulle Isole Maggiori. Quota neve in rialzo sulle montagne, prevista a partire da 2.000-2.500 metri.

MARTEDI 17 probabilità di acquazzoni sparsi (sempre più probabili nel pomeriggio) su Triveneto, centro-sud e Isole, più soleggiato su nord-ovest, Emilia e Toscana, MERCOLEDI 18 rovesci probabili soprattutto al centro, al sud e sulle Isole, soleggiato al nord, GIOVEDI 19 infine ulteriore probabilità di acquazzoni, prevalentemente pomeridiani, nelle zone interne del sud e delle Isole Maggiori, più soleggiato altrove.

Le temperature si manterranno su valori leggermente superiori alla media del periodo pertanto, a fronte di un tempo nel complesso un po’ inaffidabile, il clima sarà generalmente non freddo per il periodo anzi, piuttosto mite, soprattutto laddove prevarranno i momenti soleggiato, quindi al nord.

Luca Angelini

Nuova settimana: torna un po’ di instabilità ma non farà freddo