24 April 2018

Nuove precipitazioni consigliano la lettura delle indicazioni ufficiali della Protezione Civile

A correndo dei numerosi editoriali pubblicati e anche dell’ultimo aggiornamento video proposto sul nostro sito web, non potevano mancare le indicazioni ufficiali diramate dalla Protezione Civile, con allegato anche il grado di criticità idrogeologica conseguente alle ulteriori precipitazioni attese su alcune regioni del nostro Paese.

BOLLETTINO CRITICITA’

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA ARANCIONE:
Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano
ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA GIALLA:
Lombardia: Nodo idraulico di Milano.

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani centrali, Pianura e costa romagnola, Bacini romagnoli, Bacini emiliani orientali, Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura e bassa collina emiliana occidentale, Pianura emiliana centrale
Lombardia: Lario e Prealpi occidentali, Laghi e Prealpi Varesine, Nodo idraulico di Milano
Umbria: Medio Tevere, Chiani – Paglia, Alto Tevere, Nera – Corno, Trasimeno – Nestore, Chiascio – Topino.

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Abruzzo: Bacini Tordino Vomano, Marsica, Bacino Basso del Sangro, Bacino dell’Aterno, Bacino del Pescara, Bacino Alto del Sangro
Lazio: Aniene, Bacino del Liri, Bacini Costieri Sud, Appennino di Rieti, Roma, Bacino Medio Tevere, Bacini Costieri Nord
Liguria: Bacini Liguri Padani di Ponente, Bacini Liguri Marittimi di Ponente
Lombardia: Valcamonica, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Laghi e Prealpi orientali, Appennino pavese
Molise: Frentani – Sannio – Matese, Alto Volturno – Medio Sangro
Piemonte: Valli Varaita, Maira e Stura, Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valle Tanaro, Belbo e Bormida
Umbria: Medio Tevere, Alto Tevere, Nera – Corno, Chiascio – Topino
Valle d’Aosta: Valle dAosta centrale, Valle del Gran San Bernardo da Aosta a Valpelline, Valle di Saint Barthelemy e Valtournenche, Bassa Valle d’Aosta, dalla Gola di Montjovet a Pont-Saint-Martin, Valle del torrente Chalamy, Valle dAyas, Valle di Champorcher e Valle di Gressoney
Veneto: Piave pedemontano, Alto Piave, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone.

BOLLETTINO METEO

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Triveneto, Valle d’Aosta, settori alpini di Lombardia e Piemonte, Liguria ed Emilia Romagna orientale, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati sulle Alpi venete e sul Friuli Venezia Giulia.
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto del Nord, regioni centrali peninsulari e Sardegna nord-occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati.
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto della Sardegna, Campania centro-settentrionale, Puglia settentrionale, Sicilia occidentale e settentrionale, con quantitativi cumulati deboli.

Nevicate: al di sopra dei 1.200-1.400 metri su Alpi occidentali, con apporti al suolo da moderati ad abbondanti.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in locale sensibile diminuzione le massime sulle zone tirreniche e sul Triveneto.

Venti: forti meridionali sulla Sardegna occidentale e meridionale, sulla Liguria e sui settori appenninici emiliani.

Mari: agitato il Mare di Sardegna; molto mossi il Mar Ligure, il Canale di Sardegna, il Tirreno sud-occidentale e localmente lo Stretto di Sicilia.

Report Luca Angelini

Nuove precipitazioni consigliano la lettura delle indicazioni ufficiali della Protezione Civile