28 November 2021

.

Per chi ha la memoria corta: ecco perché abbiamo bisogno di pioggia

Qualche giorno fa, in questo articolo, avevamo fatto notare che tutti i Centri di Calcolo ci prospettavano molti giorni senza piogge significative sull’Italia. Questo andamento delle correnti presenta una configurazione indubbiamente anomala, che porta ad una fase oltremodo secca nel periodo che invece dovrebbe essere tra i più piovosi dell’anno. Ora, fatta eccezione per quelle zone del medio Adriatico e del sud che grazie all’attuale situazione meteorologica contraddistinta da correnti settentrionali, hanno potuto tirare un po’ il fiato potendo contare su un discreto carico di precipitazioni, sul resto dell’Italia la situazione si fa sempre più seria. Fatto sta che, a livello nazionale, la mancanza di piogge adeguate si trascina dalla scorsa primavera (-25%), ed è proseguita poi anche in estate (-23%). I mesi più secchi in assoluto sono stati nell’ordine: marzo (-70%), giugno (-64%), settembre (-50%) e aprile (-30%).

Luca Angelini