24 October 2020

Pericolo valanghe: venerdì forte in Valle d’Aosta, marcato in Piemonte

Con la perturbazione in transito nuovi depositi nevosi andranno a sommarsi ad un manto bianco già consistente, anche a quote medio-basse. Il pericolo maggiore della giornata di oggi, venerdì 13 dicembre, saranno le condizioni di vento molto forte che accompagneranno le nevicate ad alta quota.

IL VENTO: in serata si stimano raffiche fino a 140-150 orari a 3 mila metri, anche più forti sopra tale livello per tempestose correnti di Maestrale. Lo spostamento delle masse nevose per via eolica sarà pertanto molto marcato elevando quindi anche il relativo pericolo di valanghe.

QUANTO NEVICHERA‘: sui settori di confine della Valdigne, in particolare, sono attesi inoltre accumuli di neve fresca superiori ai 60 centimetri, tra 30 e 60 centimetri su tutte le altre zone della Valle d’Aosta e del Piemonte, tra 10 e 30 centimetri lungo la fascia prealpina, qualcosa in meno su tutti gli altri settori delle Alpi, con fiocchi sin nei fondovalle.

IL PERICOLO DI VALANGHE: l’Aineva stima un pericolo di livello 4 (forte) nelle seguenti zone della Valle d’Aosta: Gran San Bernardo-Ollomont, val Ferret, val Veny, Valle di La Thuile, Valgrisenche, val di Rhemes e Valsavarenche. Tra i maggiori massicci coinvolti il Grand Combin, il Monte Bianco e il Gran Paradiso. Il pericolo di livello 3 (marcato) è stato assegnato ai restanti settori della Valle d’Aosta e a tutta la catena di confine tra il Piemonte, la Svizzera e la Francia, dalle Alpi Cozie alle Alpi Lepontine.

Luca Angelini

Powered by Siteground