5 April 2020

Perturbazione in arrivo, nelle prossime ore pioggia vento e nevicate

La prima perturbazione atlantica dopo l’afflusso freddo dei giorni scorsi andrà a monetizzare alcune nevicate fino in pianura su parte delle nostre regioni settentrionali. L’argomento è stato ampiamente approfondito in questo precedente editoriale. Ora però andiamo a vedere cosa succederà sul resto dell’Italia, con l’ausilio della cartina allegata (clic per aprirla).

Anzitutto il peggioramento sarà rapido e già dalla sera di domenica 16 le precipitazioni potranno fare capolino su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Sul Lazio nella notte non si esclude anche la possibilità di temporali. Le quote neve si attesteranno tra i 500-600 metri dell’Appennino toscano, in risalita a 1.000-1.200 metri sul tratto umbro-marchigiano, e fino a 1.400-1.500 metri su quello laziale abruzzese,oltre che sui monti sardi.

Lunedì 17 nubi e precipitazioni su tutto il centro-sud e in Sardegna, con calo del limite delle nevicate fin verso gli 800 metri sull’Appennino centrale, specie lato adriatico, fino a 1.000 su quello meridionale. possibilità di precipitazioni localmente intense sulla Calabria tirrenica (allerta arancione della Protezione Civile, anche su mobile). Tendenza  a variabilità invece sul lato tirrenico.

Ventilazione sostenuta tra ovest e nord-ovest con temperature in diminuzione, specie nei valori massimi. Mari molto mossi.

Luca Angelini